Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
14 maggio 2012 1 14 /05 /maggio /2012 22:00

 

eniodrovandi.jpg


Enio Drovandi
 (Pistoia15 settembre 1954) è un attorescrittoreregista e produttore cinematografico italiano di cinemateatro e televisione. Rappresentante della toscanità[senza fonte], presente daib-movie (oggi cult) alle commedie all'italiana negli anni ottanta, novanta del XX secolo e duemila.

Biografia

Attore comico, amico di Roberto Benigni[senza fonte], è apparso, a partire dagli anni Ottanta e fino ad oggi, in produzioni di grande successo. Giovanissimo inizia con i grandi dell'epoca (Lino BanfiJerry CalàRenato PozzettoDiego AbatantuonoEnrico Montesano, Renzo Montagnani, Ugo TognazziMarcello Mastroianni, ecc.). I suoi ruoli sono variabili, ma tutti con un tocco di toscanità. Poi arriva la fortunata serie I ragazzi della 3ª C, nei panni di "Totip", il barista. Negli anni novanta appare in alcuni film comico-medievalistici tra cui I Picari e Chiavi in mano.

Viene ricordato[senza fonte] soprattutto con personaggi come: il vigile urbano che in Amici miei atto II evita di fare la multa a Renzo Montagnani storpiandogli il cognome in Becchi (invece di Necchi); il già citato barista Totip de I ragazzi della 3ª C; Cecco il fotografo di Sapore di mare; Jacocca, l'animatore del villaggio turistico della serie tv "Ferragosto ok";il prete Don Maurizio in Speriamo che sia femmina; il giardiniere in Lo Zio D'America 2. E tantissimi altri successi anch'essi oggi cult: Abbronzatissimi; Rimini Rimini due; I Picari; Il fu' Mattia Pascal, ecc.

Il teatro - altro amore dell'artista - lo vede non solo in veste di attore diretto da altri, ma anche con testi propri. In particolare il musical,da lui scritto e diretto, vincitore del biglietto d'argento per gli ottimi incassi, dal titolo "Permette Questo Ballo?", nel quale racconta gli anni Settanta coi suoi dubbi e sentimenti.

Da 20 anni, il 6 ottobre, festeggia a Roma con una grande serata "Il compleanno della vita" (che si aggiudica nel 2010 il Premio Anpoe, l'oscar degli organizzatori di eventi). Un evento - unico al mondo - (riportato anche da testate giornalistiche straniere quali il Times) oltre ad esser seguito da emittenti nazionali e private[senza fonte], per ricordare il suo risveglio dopo l'incidente con un autobus, nel 1989. I numeri delle persone che partecipano a questa festa - ospiti in tutto di Enio - sono impressionanti, in quanto non sono mai meno di 800/900! Larga è pure la rappresentanza Vip negli anni: Maurizio MattioliPino InsegnoMarina SumaRaul BovaMonica ScattiniSebastiano SommaDario BallantiniRenato FisichellaRenato BalestraLuca LaurentiFrancesco NutiEleonora ValloneAnnalisa MinettiRossella IzzoEnzo De CaroPenélope CruzRonn MossMarcia SedocFederico Mastrostefano,(Marco Baldini) (Alvaro vitali) ecc. Sigla de "Il compleanno della vita" è la canzone di Felice Romano "La vita è" tratta dal cd "Firmo io". È particolarmente attivo nelle partite di beneficenza, giocando e facendo parte della nazionale calcio attori.

Famose le sue battute[senza fonte]; "Splendidi! Splendide!" da Ferragosto OK; "Madonna del parabrezza!" da Speriamo che sia femmina; "Ma qui chi paga?" da I ragazzi della terza C'. Ormai da molti anni vive a Roma anche se non ha mai abbandonato la sua lingua madre toscana che lo ha reso celebre.

 

Filmografia

Televisione 

  • Cuochi e Fiamme
  • Stragi sabato sera
  • Ugo Tognazzi docet
  • Dancemania
  • Hit 84
  • Cuochi e Fiamme
  • Stragi sabato sera
  • Ugo Tognazzi docet
  • Dancemania
  • Hit 84
  • Cuochi e Fiamme
  • Stragi sabato sera
  • Ugo Tognazzi docet
  • Dancemania
  • Hit 84

Spot pubblicitari

Teatro

  • Mettete dei fiori nei vostri cannoni. Regia Gilberto Casciani/Danè
  • A noi piace così. Regia Enio Drovandi, Fabrizio BracconeriFabio Ferrari
  • W le miss. Regia Enio Drovandi
  • Sapore di mare in musica. Regia Enio Drovandi
  • Permetto questo ballo? Regia Enio Drovandi
  • L'amore pazzo a Pistoia. Regia Enio Drovandi
  • Orgogliosi di esser Toscani. Regia Enio Drovandi
  • Pago quando ho caldo. Regia Enio Drovandi
  • Se il manico viene a cena. Regia Salvatore Scirè
" Il maniaco due la vendetta" Regia Salvatore Scirè

 

Premi

  • 1987 - Telegatto assieme a tutto il cast per I Ragazzi della terza C
  • 1988 - Telegatto assieme a tutto il cast per I Ragazzi della terza C
  • 1994 - Lu Mente premio miglior caratterista italiano
  • 1998 - Microfono d'argento come miglior cabarettista italiano Premio sondaggio stampa/SIB
  • 1999 - Microfono d'argento come miglior cabarettista italiano Premio sondaggio stampa/SIB
  • 2000 - Stopardi Italians of America, Beverly Hills miglior regia musical italiano in USA
  • 2006 - Maschera D’Argento, premio italiano Ernesto Calindri per il cinema Toscano[1]
  • 2010 - Premio Anpoe (Oscar degli organizzatori di eventi) per "Il Compleanno della Vita"

 

concludo con un mio acrostico dedicato a Enio Drovandi 

Elegantemente

Nobile

In 

Ogni 

Direzione

Riesci

Obbiettivamente a 

Vivere 

Agevolmente

Nei

Diversi

Impegni 

                                                                                                                                        Camillo P.

Condividi post

Repost 0
Published by nonsoloparole2012
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di nonsoloparole2012
  • Blog di nonsoloparole2012
  • : QUESTO BLOG è PER METTERE AL CORRENTE LE PERSONE DELLA MIA PASSIONE A FARE GLI ACROSTICI
  • Contatti

LA STORIA DEGLI ACROSTICI

ACROSTICO

Un acrostico (dal greco tardo κρόστιχον, composto di κρον, «estremo» e στίχος, «verso») è un componimento poetico in cui le lettere o le sillabe o le parole iniziali di ciascun verso formano un nome o una frase, a loro volta denominate acronimo.

In origine l'acrostico aveva certamente una funzione mnemonica e probabilmente una funzione magica. Si possiedono esempi di acrostici già in composizioni sacre babilonesi, per esempio quella che presentava così il nome del suo autore: «Saggil-kinam-ubbib, sacerdote degli incantesimi di Babilonia». Altri esempi di acrostici dell'antichità sono alcuni salmi della Bibbia, i cosiddetti "Salmi alfabetici" in cui l'inizio di ogni verso presenta, nell'ordine, tutte le lettere dell'alfabeto (Salmi 25, 34, 119).

I più antichi esempi di acrostici in greco risalgono ad Arato e a Nicandro vi sono numerosi acrostici tra gli epigrammi dell'Antologia Palatina e nell'opera di Dionigi il Periegeta. Nella letteratura latina Cicerone testimonia che Ennio fu autore di acrostici; gli argomenti in versi delle commedie di Plauto, presentano in acrostici il titolo delle commedie stesse.

Fra i poeti cristiani, acrostici furono composti da Commodiano nelle sue Instructiones. La tradizione dell'acrostico continuò nel  Medioevo e poi nella letteratura italiana: molto famoso è l'acrostico costituito dai capoversi delle terzine dell'Amorosa visione con cui il Boccaccio dedicò l'opera a Maria d'Aquino.

Famoso è anche l'acrostico posto all'inizio del Commento morale a Giobbe di Gregorio Magno miniato da Florentius.

Sono definiti acrostici anche i termini che risultano dalle lettere iniziali di singole parole anziché di versi: l'esempio più noto è l'acrostico cristologico IΧΘΥΣ, "pesce", costituito dalle iniziali della formulaησος ΧριστςΘεο Υἱὸς Σωτήρ, (Gesù Cristo Salvatore Figlio di Dio). Celebre è anche la scritta Viva V.E.R.D.I. che alcuni patrioti italiani avrebbero scritto sui muri di Modena durante i moti risorgimentali del 1859, per dissimulare l'acclamazione (Viva Vittorio Emanuele re d’Italia. Un esempio di acrostico di epoca più recente, ispirato alle vicende della prima e della seconda guerra del Golfo, è quello ironicamente ricalcato sulle lettere della parola B.U.S.H.Bisogna Uccidere Saddam Hussein.

L'opera Gödel, Escher, Bach - Un'eterna ghirlanda brillante di Douglas Hofstadter fa ampio uso dell'acrostico.

Nell'anno 2003 sono stati pubblicati 160 acrostici con i nomi femminili più comuni, scritti dal poeta "Onjr" e distribuiti singolarmente, su versione cartolina, dalla "Sunflower edizioni". L'anno successivo la raccolta si è arricchita di altri 40 acrostici con i nomi maschili più comuni, il tema ricorrente in tutti i componimenti è stato comunque l'amore.

Nell'ottobre del 2007 Vincenzo Mazzitelli ha composto e pubblicato un intero poema acrostico, dal titolo Storia di un satiro religioso. L'acrostico più lungo del mondo, nel quale l'acrostico costituisce la chiave di lettura dell'intero testo. 

 

UN VIDEO CHE RACCOGLIE TUTTO

 


 

SE SIETE INTERESSATI ANCHE VOI AD AVERE UNA PERGAMENA CON L'ACROSTICO DELLA VOSTRA DITTA,DELLA SOCIETà SPORTIVA O ANCHE DEL VOSTRO NOME CONTATTATEMI:

S_LUBRANI@HOTMAIL.COM (STEFANO)

320-8866446(CAMILLO)

CREDITS

 

CONCEPT,DESIGN E COMUNICAZIONE 

S_LUBRANI@HOTMAIL.COM

392-5299478

HTTP:\\TUTTOBLOG77.OVER-BLOG.IT

FACEBOOK:LUBRANI STEFANO 

ATTIVITà

Pergamena3 (6) PERGAMENA I DUE SCORPIONI

 

Pergamena3 (7) PERGAMENA FOLGORE

PERSONE FAMOSE

 

 

Pergamena3 (8) PERGAMENA SABRINA BILLOTTA

PERSONE COMUNI

 

 Pergamena3PERGAMENA LUBRANI STEFANO

 

Pergamena3 (1) PERGAMENA DURANTI FRANCESCO

 

Pergamena3 (2) PERGAMENA GIANI ALBERTO

 

Pergamena3 (3) PERGAMENA ANGELA TULIPANO

 

Pergamena3 (5) PERGAMENA GABRIELE NERI